Recensioni

Recensione dell/'Album L'orizzonte degli eventi

L'orizzonte degli eventi

Solaris

i Solaris sono un gruppo alternative rock di quelli che spaccano di brutto. Di quelli che se li vedi live te li ricordi sicuro per il suono robusto e per la bellezza dei brani. In equilibrio tra melodia e furia liberatoria, la band sforna un disco che è un gioiellno della scena rock nostrana. Già dalla prima traccia, “Luna” si può sentire tutt...
Recensione dell/'Album Follow Your Instinct

Follow Your Instinct

Fran&TheGroovies

Musica di classe quella dei Fran & The Groovies: pop dolce e diretto, per nulla stucchevole o ruffiano. Le sfumature soft rock presenti in tutto l'EP inoltre donano la giusta grinta alle composizioni. La sezione strumentale è di tutto rispetto e si rifà da una parte ai primi Coldplay, dall'altra a suggestioni folk alla Mumford and Sons. La...
Recensione dell/'Album Il Paese Delle Pannocchie

Il Paese Delle Pannocchie

M.I.G.

I M.I.G. sono un power trio di Viterbo che fa della commistione di elettronica e hard rock la propria cifra stilistica. In alcuni punti dell'album rieccheggiano, piacevolmente, i Litfiba di “17 Re”, in versione molto più pop e meno dark. Nella ballata rock “Prossima settimana” è di gusto il rimando agli Scorpions di “Wind of change” e contemp...
Recensione dell/'Album Be Kind

Be Kind

Push Against New Fakes

Un bellissimo disco di elettronica quello di Push Against New fakes.Flow[less], la traccia d'apertura, è l'inizio di un viaggio musicale in cui la tecnologia incute timore ed allo stesso tempo speranza. Un viaggio di esplorazione alla scoperta di ciò che può rappresentare un suono, un'emozione, una visione, un concetto. Non per niente Be kind...
Recensione dell/'Album The White Noise Of Dummies

The White Noise Of Dummies

Ghost Sion

La musica dei Ghost Sion è un'architettura gotica, un viaggio nel proprio inconscio."The White Noise Of Dummies" trasuda freddo post punk che è un piacere. Le atmosfere create dalla band sono oscure ed enigmatiche. Il loro sound è estremamente attuale, un'elettronica misteriosa alla Kraftwerk, che mette in scena scenari futuri incerti e ...
Recensione dell/'Album Il mio Orizzonte

Il mio Orizzonte

Beozzi

Beozzi è un cantautore sanguigno che usa il rock per parlare d'amore, sofferenza e vita. Dentro il suo nuovo disco si trova tanta poesia e tanta buona musica. Dalla bellissima “Fino a Sera”, costruita su accordi jazzati a “La strega”, che omaggia niente meno che sua maestà Jimi Hendrix, le canzoni da riascoltare sono tante. Altri esempi ...
Recensione dell/'Album Present Tense - EP

Present Tense - EP

Present Tense

Ai Present Tense non manca certo la vena musicale e artistica. Il loro primo EP è composto da quattro tracce fulminanti piene di rabbia, lirismo, senso di abbandono e alienazione. Si parte subito benissimo con “Reckless Mind” e una carica emotiva fortissima che rieccheggia i National di The Boxer. “No Sound” e “Daydream” riportano all...
Recensione dell/'Album Roads

Roads

Matteo Brioschi

Molto bello l'album d'esordio di Matteo Brioschi, in arte Matthew and the crowd, che canta e suona tutto da solo: basso, chitarra, batteria e synth. Una vera e propria One Man Band. New wave negli arrangiamenti, post punk nell'attitudine, Il disco ha una coerenza interna molto solida e sfrutta al meglio la lezione di Nirvana e Pixies: pian...
Recensione dell/'Album NIENTE CANZONI D'AMORE

NIENTE CANZONI D'AMORE

DESIDIA

I Desidia sono una rock band di Torino in circolazione fin dagli anni 90. Come amano dire loro “abbiamo mantenuto, per sfortuna o buona sorte, una dimensione di nicchia".   Questo album potrebbe portarli giustamente alla ribalta nazionale. Li vedrei bene su grandi palchi, a sfogare tutta la loro energia rock. Gli estratti che ho ascoltato ...
Recensione dell/'Album Totale Controllo EP

Totale Controllo EP

ALIBI

Gli Alibi HC seguono in tutto e per tutto il solco della tradizione punk hardcore italiana (che può vantare nomi del calibro di Negazione, Raw Power e tantissimi altri).   Più precisamente fanno hardcore old school, composto e suonato particolarmente bene. I sei pezzi dell'ep creano un flusso sonoro monolitico, dove il cantante (che ricord...
Recensione dell/'Album Living Core - Living Core

Living Core - Living Core

Living Core

I  Living Core sono una band di Palermo che suona un rock classico, di matrice ottantiana, denso di virtuosismi e pathos. Abbiamo ascoltato la traccia Jane, il singolo in uscita del loro nuovo disco. La prima parola che viene in mente ascoltando i Living Core è classe: negli arrangiamenti, nei suoni, nelle soluzioni armoniche e melodiche....
Recensione dell/'Album in the woods

in the woods

Nine Eight Central

È proprio un bel disco quello dei Nine Eight Central, quartetto di Verbania nato nel 2012 e musicalmente molto maturo. Il sound della band è composto da una felice miscela di post rock, indie americano e pop d'autore. Gli arrangiamenti essenziali, semplici ma costruiti con gusto e perizia, mettono in evidenza i preziosi intarsi strumen...
Recensione dell/'Album You are the alien

You are the alien

Elektrojezus

Ascoltare gli Elektrojezus è come intraprendere un'odissea spaziale alla ricerca di ciò che lega la musica dancefloor all'industrial e a un certo tipo di rock grandeur (chi ha detto Muse?).Il viaggio è irto di difficoltà, fraintendimenti che diventano commistioni, metamorfosi di suono. Dove ci troviamo? Nel passato o in un p...
Recensione dell/'Album Vividilividi

Vividilividi

KLINEFELTER

I Klinefelter sono di Torino e si presentano con un impianto strumentale molto classico: chitarre, basso, batteria e voce. Il quartetto suona un rock alternativo influenzato dal post hardcore e dal grunge, e il risultato non è per niente stucchevole. Anzi. Grazie ad un'ottima capacità di scrittura dei pezzi l'album in questione non annoia m...
Recensione dell/'Album Three Guys, Two Snakes and a Crazy Dog

Three Guys, Two Snakes and a Crazy Dog

Full Metal Breakfast FMB

I Full Metal Breakfast nascono a Bari nel 2013. Sono un power trio molto particolare, che guarda da una parte all'indie rock degli anni 00 e dall'altra alla dance più raffinata. La loro è una musica mutante, ma forse sarebbe meglio dire cangiante, così piena di colori e sfumature diverse. Lo dimostra “Three guys, two snakes and a crazy dog”...
Recensione dell/'Album 108 bpm

108 bpm

Marasma General

"108 bpm" dei Marasma General è una bomba ska sganciata sulle teste degli ascoltatori. Energia e vitalità sono le parole che meglio descrivono il sound del gruppo: difficilmente si riesce a stare fermi e non lanciarsi in un ballo sfrenato ascoltando i cinque pezzi che compongono l'ep, uscito nell'ormai lontano 2013. La band viaggia a tu...
Recensione dell/'Album Concept EP

Concept EP

Sunday Socks

Dispiace quando i gruppi promettenti finiscono la loro strada prima del tempo. Questo sembra essere successo ai Sunday Socks, quartetto indie rock con base a Milano. Devoti a un sound puramente British, che ha nei Blur e negli Arctic Monkeys i suoi riferimenti principali, i Sunday Socks snocciolano senza soluzione di continuità cinque tracc...
Recensione dell/'Album Bashert

Bashert

Rowel

Bashert è il primo ep dei Rowel, gruppo formatosi a Bari nel 2014 e composto da Rossella Caputo a voce e chitarra, Chiara Pepe alle tastiere, Donato Saponaro al basso e Paolo Caputo alla batteria. Fin dalle prime note di piano di "Red Cover" veniamo trasportati in un mondo altro, fatto di accordi sognanti e dolci arpeggi, con la voce che...
Recensione dell/'Album Albero e Terra

Albero e Terra

Gran Torino

Gran bell'album quello dei Gran Torino, combo musicale bolognese formata da Marco Paradisi al basso e chitarra e Daniele Berni a voce e batteria. È proprio la batteria che detta i ritmi e gli umori dei pezzi, mentre chitarre molto aggressive si intrecciano ad un cantato melodico in italiano che dona alle tracce apertura ed ossigeno. La ...
Recensione dell/'Album Inconscio e creatività

Inconscio e creatività

Gli Acidi

Gli acidi propongono un hard rock anni 70 diretto e selvaggio, sorretto da chitarre fuzzose e drumming robusto. Le urla sguaiate da punk di provincia (è un complimento) del frontman sono intrise di un'ironia che si riesce a cogliere pienamente grazie al cantato in italiano. Nelle quattordici tracce che compongono l'album autoprodotto si parl...
x
Iscriviti subito