Vincenzo Greco per Amnesty International


Classe 1984 e due album alle spalle, Vincenzo Greco è un cantautore che ama la musica incondizionatamente e da tempo immemore, è ancora infatti piccolissimo, quando inizia a cantare  e suonare, per poi iscriversi a dei corsi professionali, specializzandosi in due diversi strumenti musicali e approfondendo le varie tecniche vocali. Dopo due anni di studio di lirica, quattro di canto moderno e di chitarra elettrica, in breve tempo Vincenzo Greco, ha l’occasione di collaborare con diversi musicisti del panorama internazionale, prima di comporre la mia prima canzone “PICCOLO RE”. Ma è con “DEDALO” che avviene la svolta, il brano esce infatti con un videoclip su Youtube, arrivando fino a Beppe Carletti e avviando così una collaborazione con Le Edizioni Nomadi. Un ottimo punto di partenza che ha modo di esplicarsi anche attraverso gli apprezzamenti di magazine, giornali e tv di grande fama nazionale; per non parlare poi di un simbolo della critica musicale, ovvero Mario Luzzato Fegiz (Corriere della sera), e della sua importante partecipazione alla presentazione del disco. 

Un cammino in continua ascesa dunque, che porta Vincenzo  ad esibirsi nelle più rinomate piazze italiane, aprendo numerosi concerti dei Nomadi. Tuttavia le ispirazioni erano tante, e trattenerle risultava impossibile. Il cantautore ha sentito immediatamente l’esigenza di comporre ancora, fino a completare un intero album che mostra una netta evoluzione artistica, sia nel linguaggio letterario, sia in quello musicale; le basi musicali sono suonate soltanto  da strumenti veri, senza alcun campionamento. L’essenza dell’arte nell’ideale artistico di Vincenzo  è infatti  imprescindibile da una resa spontanea, scevra da ogni artificiosità, una linea di pensiero che ben esprime il concetto alla base delle produzioni di Vincenzo: Fare musica per volontà e non per necessità, motivo per cui, Vincenzo Greco, animato da uno spirito di solidarietà e di sensibilizzazione per il momento  attuale che stiamo vivendo, ha deciso di devolvere interamente il ricavato del suo progetto discografico ad Amnesty International

Edito da Edizioni Nomadi, su etichetta  STAY RECORD, il secondo album di Vincenzo Greco è un traguardo che porta l’artista al confronto diretto con un professionista del suono che ben si allinea con la profondità presente nelle tematiche.Inclusi nel progetto ci sono i due singoli estratti, il primo “STELLA TRA LE TUE MANI”, reduce da ottimi riscontri sui digital store, e il nuovo “CUBA-LIBRE”, un brano nato da un viaggio a Cuba e dedicato a questa popolazione, la cui bontà umanistica, agli occhi del cantautore, rappresenta un buon esempio odierno di aiuto del prossimo, che l’umanità intera dovrebbe imitare in vista di una possibile convivenza pacifica. 

 

Sonia Bellin

 

LINK AL VIDEO DEL NUOVO SINGOLO “CUBA- LIBRE”

https://www.youtube.com/watch?v=Zgwy7OUNfO8

 

LINK SOCIAL:

https://www.instagram.com/vincenzogrecomusic/

 

https://www.facebook.com/vincenzogrecofficial/

 





blog comments powered by Disqus
x
Iscriviti subito