DevInterface SRL - Web Agency Verona
DevInterface SRL - Web Agency Verona
"Sabbia" l'emozionante album d'esordio di Noste

Nasce dall’attenzione e dalla cura in ogni particolare il disco d’esordio del cantautore “Noste”; si intitola “Sabbia” e verrà presentato, ufficialmente,  il 29/11/2014 all’Istituto Artistico Musicale l’Ottava in Via Lunga 51 a Brescia

Completamente autoprodotto dalla testa ai piedi, ricco di bellezza e di senso artistico, “Sabbia” trasporta l’ascoltatore in un mondo di ballate sognanti e brani tecnicamente audaci; dodici tracce di cui due “interlude”, quasi un’ora di musica accompagnata da un “booklet” basato su disegni in sabbia realizzati dallo stesso artista.

Dopo il disco “Le stanze di Benz” (2009) pubblicato con la ex band “Daloosma” e i singoli da solista “Xmas Song” (2010) e “La barista” (2013) Noste si ripresenta al pubblico in veste di solista, con un album d’esordio e un suond maturo che per diversi aspetti si distacca completamente dai precedenti lavori: “Gli arrangiamenti nascono da una sinergia spettacolare tra le mie idee e quelle di Max Comincini che ha curato ogni cosa con attenzione maniacale e che ha saputo individuare il “mondo” (come dice lui) di ogni brano, molto importante, il contributo dello stile e della classe di Giovanni Rovati e della sua chitarra elettrica (o meglio delle sue chitarre elettriche) sia al sound che agli arrangiamenti. Il tutto è stato fatto rispettando, sempre, quell’anima particolare che hanno i brani nati e sorretti da una chitarra acustica ed è stato impreziosito da musicisti straordinari come Nicola Anni (basso), lo stesso Comincini (batteria,sinth,percussioni), Giovanni Rovati (chitarre elettriche), il quartetto di fiati formato da Angelo Peli, Fabiano Redolfi, Osvaldo Tagliani, Beppe Chirico e Daniela Savoldi al violoncello nel brano “Una vita più in là”.

Il tema della Sabbia è richiamato, fin da subito, all’apertura del disco da una citazione tratta dal libro “Sabbia e schiuma” di Kahlil Gibran. Ci sono il trasformismo, l’instabilità, la fragilità dei ricordi ma anche l’innegabile passato e la storia che ogni granello trasporta, La sabbia simboleggia il pensiero, il ricordo eroso dal tempo (ben espressa nella traccia “Una vita più in là”) ma rappresenta anche l’esperienza, l’insegnamento dall’errore, il raggiungimento di una meta e un lungo tragitto che non va dimenticato.

Un album ricco di ballate acustiche pregevoli come “Mercy”, “Sempre” e “Una vita più in là”, non mancano brani con timbri più rock come “L’interruttore” e “Sabbia” che diventano Pop ne “Il Mangianotte”, il sound accattivante di “Già” e “La barista” si distacca, timidamente ma con gusto, dall’ambiente sognante dell’album rispettando però il suo timbro sonoro, dando prova anche della giocosità del cantautore sia nei testi che nella musica.
Notevole anche la grafica basata su disegni in sabbia fatti dallo stesso Noste e poi impostati graficamente da Roberto Bagordo.

L’album sarà disponibile oltre che nel consueto live, nel negozio Pinto di Via Montello 38 a Brescia al costo di 10 euro.   Prezzo di entrata euro 5 con consumazione compresa, per la prenotazione fornire dati anagrafici (cognome, nome, data nascita, luogo e indirizzo) ed inviare mail (oggetto: noste live) a info@ottava.it




blog comments powered by Disqus
x
Iscriviti subito