Home > Eventi > Apogeo Spring Contest - prima semifinale

Apogeo Spring Contest - prima semifinale



Descrizione

L’Apogeo Spring Contest giunge alla prima semifinale! Venerdì 15 giugno 2018 sul palco dell’MMB (vico Primo Quercia 3 – Napoli ), dalle ore 22.00, si contenderanno l’accesso alla finale: Dafne, Noja, Valerio Bruner & The Dirty Wheels, Work in Progress.

I vincitori della serata saranno due, il primo scelto con votazione della giuria tecnica, il secondo con votazione del pubblico presente.

Si ringrazia: Upside srl, Ideadisco, Festival Music Week, Sanità Music Studio, Marechiaro Edizioni Musicali, Nut Studio, Acustica srl.

Il primo classificato della seconda edizione dell’Apogeo Spring Contest si aggiudicherà la produzione discografica di un ep, videoclip, ufficio stampa e la partecipazione ad una serata della VI^ edizione del Festival Music Week che si svolgerà il 20 e 21 luglio a Vico Equense.

Al secondo classificato andrà la produzione e distribuzione digitale di un singolo e la partecipazione ad una serata della VI^ edizione del Festival Music Week

 

Biografie

Dafne: Dafne non è un gruppo, è un'esperienza. Parole che diventano canzoni, i sogni e la quotidianità di una vita normale in apparenza ma speciale in tutti i suoi dettagli. Debuttano nel 2015 con il singolo "Firenze Sa" inserito nella compilation "Emergenze Indie" prodotta dall'etichetta discografica "Hopeland" e presentata a Caserta insieme a Francesco di Bella (24 Grana) e "La Maschera". Segue un tour organizzato da Insomniaeventi Caserta, durante il quale si esibiscono in diversi locali della Campania ed in festival come RadiciFest e Muratterra. Nel periodo successivo il loro sound matura e sperimenta nuove sonorità dando vita al singolo “Il mio fiore”. Membri del gruppo: Valerio Sirignano: voce & chitarra acustica; Paola Cerullo: voce & percussioni; Antonio Mignacco: chitarre; Simone Di Feola: batteria e percussioni; Salvatore Pelliccia: basso.

Noja: NOJA è un progetto acustico nato a Cervinara (AV) dall'incontro artistico tra Eva Pagano (voce e chitarra), Valerio Mainolfi (voce) e Gabriele Napolitano (cajon) nel 2016.  Li caratterizza uno stile posh e grintoso, propongono un genere versatile rivisitato in chiave acustica che spazia dal Reggae, al Country fino all'R&B, con un linguaggio internazionale diventato poi la loro particolarità. Definiscono la loro musica innovativa, coinvolgente e sorprendente.

Valerio Bruner & The Dirty Wheels: I Dirty Wheels nascono inconsapevolmente quando Valerio Bruner inizia a comporre le prime canzoni che sarebbero diventate la colonna sonora di “Nonsense a Nord del Tamigi”, spettacolo teatrale portato in scena con la sua compagnia Te.Co. Teatro di Contrabbando. Le canzoni di Bruner sono dirette, immediate ed affondano le radici nei diversi viaggi all'estero ma è grazie all'incontro con Andrea Russo che acquistano un’identità più delineata. Bruner e Russo si esibiscono in diversi club, riscuotendo approvazione anche grazie al reading musicale “Down The River”, in collaborazione con l’attrice Chiara Vitiello, che drammatizza magistralmente le letture scelte da “None But The Brave, un viaggio immaginario nell’America di Bruce Springsteen” dello stesso Bruner. Grazie a questo format i tre approdano sul palco dei DiscoDays nel 2017 ed in questa occasione, nasce il nome del gruppo: Dirty Wheels, scelto da uno dei racconti che compongono il libro. Nell'estate dello stesso anno registrano l'ep Down The River e qualche mese dopo si uniscono a Valerio (voce e chitarra acustica) ed Andrea (chitarra elettrica), Mario Scognamiglio (chitarra elettrica), Mario Sosio (batteria) e Mario D'Arcangeli (basso).

Work in Progress: Work in progress è un po’ la rappresentazione di ciò che siamo, perennemente in movimento, alla ricerca del modo migliore per esprimere i nostri pensieri, ma soprattutto le nostre sensazioni. La musica è per loro essenzialmente questo: emozioni. Emozioni che nascono nel momento in cui imbracciano i loro strumenti e cominciano a suonare. Le loro influenze vanno dal rock anni 60 fino ai giorni nostri, sono a volte più melodici e nostalgici, altre più diretti ed aggressivi. Si definiscono in continua trasformazione, sempre spinti da una fede enorme nel potere della musica come espressione di ciò che sono, come compagna immancabile delle loro giornate. Membri del gruppo: Giorgio Mustica: chitarra e voce; Alessandro Bove: chitarra; Ernesto Bianco: basso; Raul Pica: batteria.

 



Dettagli

i semifinalisti

Vico Primo Quercia 3, Napoli, Napoli




blog comments powered by Disqus
x
Iscriviti subito