Home > Artisti > Burning Fierce

Burning Fierce


Descrizione

La storia dei Burning Fierce inizia nel 2009, quando la vita privata del bassista Gianni Luchetti ha una battuta d'arresto, portandolo via dagli affetti e dalle amicizie più care. È un momento di grande difficoltà personale in cui nessuno può arrivare a salvarlo. Tranne, forse, la musica. In una piccola stanza lontano da casa Gianni scrive una canzone. Si accorge che è qualcosa di diverso da tutto quello che ha fatto prima. La intitola For A Moment. Fermarsi per un momento, riprendere finalmente in mano la vita guardandola di nuovo in faccia. 
Lascia la piccola stanza in cui è stato costretto a vivere per settimane. Adesso c'è l'idea di una canzone, ma mancano le sonorità. Gianni ha in testa solo un'idea: vuole creare degli arrangiamenti unici, qualcosa che non si sente spesso in giro. Scopre inaspettatamente che un collega che conosce da tempo è un chitarrista di talento. Si chiama Marco Pignotti e ancora non sa di essere la risposta alla ricerca di Gianni. I due entrano in profonda sintonia ed è proprio lui che regala a Gianni la giusta direzione e il giusto supporto per mettere insieme il progetto di una band. Nasce così il primo nucleo dei Burning Fierce. Presto si affianca a loro anche Riccardo Mattioli, produttore dall'intuito eccezionale, che supporta Gianni nella sua sperimentazione e ricerca, aiutandolo a dare una impronta caratteristica alle sonorità dei diversi pezzi.
Il cuore ghiacciato di Gianni sta lentamente riprendendo calore, ma ci vorranno ancora sei anni perché torni finalmente a bruciare. Sei anni di musica, di tentativi riusciti, false partenze, continui nuovi inizi. Tanti musicisti passano come meteore all'interno del gruppo per poi andarsene lungo strade diverse. Tante anime lasciano il segno nella musica dei Burning Fierce, contaminandola con diversi stili e ispirazioni.
Negli anni al gruppo si uniscono la chitarra elettrica dell'impenetrabile Marco Sarnari e la batteria del camaleontico maestro Michele Lelli. Lavorano insieme per far incontrare le sonorità e influenze che ognuno di loro sente più sue, fondendole in un inedito stile ambient. Spostano le frequenze dai classici e freddi 440 hertz ai più caldi 432 hertz, la stessa accordatura che usava Giuseppe Verdi. La stessa frequenza di cui vibra l’universo, di cui vibra il nostro corpo.
Se la parte musicale è al completo, serve ancora una voce che porti chi ascolta nello stesso mondo di quelle melodie ipnotiche. Non è per niente facile. I quattro fanno molti provini, scelgono diversi cantanti per poi tornare sui loro passi, fino a comprendere che una sola voce non basta a raccontare il mondo disegnato dalla loro musica. Finalmente incontrano il timbro lunare e sognante di Paola Dalla Vecchia e le tonalità profonde e black di Alessandra Doria. La band è adesso al completo.
I Burning Fierce non suonano solo nei locali, ma creano esperienze inedite anche in luoghi che di solito non sono riservati esclusivamente alla musica, come i teatri, le biblioteche, i boschi e le spiagge. Collaborano con chi organizza i concerti reinventando gli ambienti e danno vita a serate uniche e speciali. Al loro fianco hanno infatti una squadra affiatata di artisti e professionisti, tra cui produttori, fotografi, registi, videomaker, pittori, ballerini, make-up artist, insegnanti di lingua e dizione.
Nel 2016 i Burning Fierce lanciano il loro primo singolo: Lost my Soul.
➡️ www.burningfierce.com


Contatti

62014 Corridonia (MC)

Sito web





x
Iscriviti subito