Chiusa la prima edizione di Felix Drummer Fest


Si è concluso domenica 31 Luglio il Felix Drummers Fest, nella meravigliosa cornice delle vie nel borgo di Felitto e nella scuderia del castello.   A fare da sfondo a questi tre giorni di musica, l’enogastronomia, con l’immancabile fusillo felittese.   Felix Drummers Fest   La prima delle tre serate si è aperta con gli artisti e i talenti di Felitto, i Nova Felix con la musica popolare e tradizionale, il giovanissimo Dj Kaimano ed infine Lampadread ambasciatore della musica reggae in Italia. Il giorno successivo è toccato ai trenta batteristi iscritti all’evento, che guidati da sette coach hanno eseguito i brani scelti eseguendoli secondo il groove mostrato degli insegnanti. Tra questi merita menzione il super coach Davide Cantarella che ci ha riportato ai ritmi cubani e latini.   La serata dei batteristi in piazza si è aperta con tre musicisti d’eccezione, Francesco Corvino, direttore artistico del Festival, Max Furian e Dario Tanghetti. I tre si sono esibiti prima in un assolo di batterie e percussioni per poi concludere la performance con l’esecuzione di un loro brano inedito.   L’energia di Dario Tanghetti, la tecnica di Francesco Corvino e Max Furian hanno da subito riscaldato il pubblico coinvolgendoli in una serata unica dove la ritmica è stata la principale protagonista.   I tre giorni si sono conclusi con due appuntamenti degni di nota e per il Festival e per il territorio, che ha fatto così l’en plein di artisti che hanno scritto e scrivono le più belle pagine della storia della musica nazionale ed internazionale. Nella scuderia del castello infatti, il musicista, arrangiatore e produttore Nicolò Fragile ha tenuto uno stage di canto a cui hanno partecipato più di venti cantanti provenienti da tutta la Campania. La sera invece il patio del castello ha fatto da location per un emozionante concerto Jazz che ha riunito agli artisti special guest già presenti, altri due musicisti, orgoglio del nostro territorio, il sassofonista Antonio Aucello e il contrabbassista Daniele Brenca. Non poteva mancare una voce femminile, Cristina Mazzacaro, cantante e attrice che si è esibita in una personalissima versione di “At Last” di Etta James.




blog comments powered by Disqus