Cicciuzzi’s Unable Band primo vincitore di Voci per la Libertà


La 19° edizione di Voci per la Libertà incorona il primo vincitore tra gli esordienti, la Cicciuzzi’s Unable Band

È la siciliana Cicciuzzi’s Unable Band ad aggiudicarsi il Premio Web Social 2016, grazie ai voti raccolti dal popolo del web su www.vociperlaliberta.it e i canali social, Facebook e Youtube.

Complessivamente oltre 100.000 tra ascolti, visualizzazioni e like; un grande successo del Premio Web Social, nato proprio per far conoscere e diffondere la musica degli iscritti al concorso Voci per la Libertà – Una Canzone per Amnesty attraverso la Rete.

I ragazzi de La Cicciuzzi’s Unable Band con “Mojeka” si aggiudicano così l'accesso diretto alle semifinali del concorso per band emergenti che si svolgerà dal 14 al 17 luglio prossimi a Rosolina Mare (Rovigo), oltre ad un pacchetto promozionale offerto dal nostro storico partner Meeting degli Indipendenti.

Sullo stesso palco salirà domenica 17 luglio 2016 anche Edoardo Bennato, vincitore del Premio Amnesty International Italia con la sua “Pronti a salpare”: Bennato, come La Cicciuzzi’s Unable Band, ha voluto portare l'attenzione sui migranti e i loro viaggi della speranza per mare, invitando l’Europa a una lungimirante accoglienza anziché a una strumentale e disumana chiusura di frontiere o alzata di muri.

Gli altri 22 concorrenti al Premio Web Social 2016, insieme a tutti gli iscritti al Premio Amnesty International Italia Emergenti (chiusura bando prorogata al 10 maggio!), parteciperanno comunque alle selezioni della giuria specializzata che individuerà gli altri 7 semifinalisti della 19° edizione di Voci per la Libertà che si esibiranno sul palco di Rosolina Mare dal 14 al 17 Luglio 2016. Ricordiamo che quest’anno c’è in palio anche il Premio dell’Unicusano per le band che saprà meglio diffondere la propria musica in Rete.

Minibio Cicciuzzi’s Unable Band:
La band, composta da 8 elementi, nasce nel 2013 in un piccolo borgo in provincia di Palermo, Gangi, nel cuore della Sicilia: influenze mediterranee si ritrovano in tutta la loro produzione artistica, che si ispira ai grandi artisti del panorama musicale italiano come Modugno, Jannacci, Rino Gaetano.
La band si è esibita al Cluster Bio Mediterraneo di Expo 2015 in rappresentanza dei Paesi dell’entroterra Madonita.





blog comments powered by Disqus
x
Iscriviti subito