IL 21 FEBBRAIO ESCE "SEMPLICE" OTTAVO ALBUM IN STUDIO DEI QUARTO PROFILO


Dopo quasi tre anni dall’ultima produzione discografica esce “Semplice”, il nuovo disco dei Quarto Profilo, l’ottavo album registrato in studio dalla band.   La longevità dei quattro musicisti trevigiani ritrova in questo disco nuovi impulsi e nuove emozioni. La matrice del disco è sempre quella rock, ma oltre alle chitarre gli arrangiamenti dei pezzi per la prima volta vedono la presenza di archi, tastiere e pianoforte. Le canzoni appaiono ricche di sfumature e sonorità che rimandano a band come Coldplay e Kings of Leon. I testi rispecchiano i sentimenti di gioia, rabbia e amore che appartengono al quotidiano di tutti noi. L’anima poetica è sempre molto presente ma il linguaggio è quello di tutti i giorni.   Canzoni come “Se scrivi una canzone” attraverso l’ironia polemizzano sul mondo musicale odierno, “Ancora mi sorprende” è un omaggio sentito alla città Treviso in cui vivono i Quarto Profilo, “Prenditi l’attimo“ e “La faccia del vento” sono canzoni che rimandano al mondo dello sport a cui i Quarto Profilo sono molto legati (nel 2014 hanno scritto l’inno dell’Imoco Volley Conegliano, squadra femminile di A1). “Meno male che ci sei” e “Se resteremo vicini” parlano invece del sentimento più profondo che caratterizza l’essere umano, l’amore. In quest’ultimo pezzo interviene a duettare con Giuseppe Pinarello la bella e delicata voce di Erica Boschiero, cantautrice italiana. Tutti possono ritrovare se stessi e le proprie esperienze in questo disco, che arriva diretto e senza fronzoli o linguaggi interpretativi.   Il disco è stato registrato tra i mesi di Luglio e Settembre 2015 presso il Virtual Studio di Andrea De Marchi. Anche in questo lavoro i Quarto Profilo si avvalgono della collaborazione sia in studio che sul palco del chitarrista arrangiatore Carlo De Bei (Mango, Red Maldera e Carlito’s). Nel disco ci sono altri ospiti importanti come Giorgio Fre’ (The Ribrezzo) all’organo hammond e Simone Chivilò (produttore di Radiofiera e Massimo Bubola) che ha realizzato gli archi di “Meno male che ci sei”.    I Quarto Profilo continuano inoltre nella loro tradizione di canzoni d’autore che si intersecano fortemente con la vita di tutti i giorni e sanno affrontare anche questioni legate al mondo del sociale. La band collabora da diversi anni con l’associazione “I bambini delle Fate” di Franco Antonello a cui hanno dedicato tre canzoni sul tema dell’autismo e del rapporto padre e figlio. Da due anni all’interno dei loro concerti trovano spazio la “LILT giocare in corsia” e la “Fondazione Zanetti” che si occupano dell’assistenza in ospedale ai bambini malati.   Le parole di Edoardo Giommi, autore e chitarrista della band, sintetizzano efficacemente lo spirito con cui “Semplice” è stato realizzato: “….la semplicità non è sinonimo di pochezza anzi per noi è l’espressione ultima di idee, intese ed emozioni raccolte in 3 anni, ma il linguaggio musicale inteso come parole e musica non deve nascondersi dietro ermetismi e rimandi improbabili, la musica è la migliore forma di espressione che può arrivare al cuore e al cervello delle persone ed è lì che si muove la nostra musica….”

QUARTO PROFILO:
Giuseppe Pinarello
- voce
Edoardo Giommi - chitarre
Carlo De Bei - chitarre
Alberto Marenco - basso Andrea De Marchi - batteria







blog comments powered by Disqus
x
Iscriviti subito