Home > Album > Matteo Furst > When I was an android

Descrizione

 

“When I was an android” è una lunga ballata elettronica quasi totalmente strumentale che accompagna le riflessioni, tra incertezze e disordine mnemonico, di un uomo che un tempo è stato androide. Se prima l’androide ambiva a essere come gli umani sotto l’aspetto esclusivamente consumista e capitalista, ora l’uomo è consapevole della sua antica condizione di risorsa sfruttata e umiliata e si rende strumento di lotta per la liberazione di se stesso e dei suoi nuovi simili.

 

“When I was an android”, primo album digitale di Matteo Furst, producer indipendente italiano ed ex personaggio di romanzi, prende ispirazione dalla techno house e dall’acid jazz degli anni 90, con incursioni nell’industrial e nell’ambient.

 

La cover dell’album è stata ideata e realizzata da RAMI.

 







x
Iscriviti subito