• 889

    Artisti

    45

    Strutture
  • 1030

    Eventi

    400

    Album
  • 790

    Articoli

    301

    Annunci
  • 2179

    Utenti

    940

    Video


I “Royal Enemy”: il successo di una band tutta catanzarese
  • Categoria Articoli
  • Autore: Marcus
  • Pubblicato il: 06/08/2014 09:35

FONTE: IL DISPACCIO " WEB MAGAZINE "
Una nuova band catanzarese, che si sta affermando dopo appena due settimane dall'uscita del primo singolo "You want me down" prodotto dalla Shark 55 di Ivan Nasini e distribuito a livello mondiale su tutti i digital store musicali e su molti canali Video sul web.
I "Royal Enemy" puntano ad un genere musicale molto diverso, rispetto a ciò che si è abituati ad ascoltare di solito in Italia. Questo genere molto alternativo ma allo stesso tempo con un sound orecchiabile e originale dirà sicuramente la sua in ambito nazionale e internazionale. Il loro sound è un surrogato di studio, emozioni, esperienza.

La band e' formata da: "Marco Catanzaro" conosciuto anche come "Marcus" 29 anni, cantante, chitarrista e compositore dei testi rigorosamente in inglese; "Raffaele Maruca" chitarrista solista; " Gianluca Catanzaro " bassista.
Attualmente i "Royal Enemy" sono in cerca di un batterista che riesca a soddisfare a pieno ciò che i loro ritmi e melodie necessitano. Avendo suonato da sempre insieme, poiché i tre ragazzi sono anche parenti, cercano un altro membro che sin dall'inizio riesca ad immergersi a pieno in questa magica amalgama.

Dopo pochissimi giorni il singolo "You want me down" e' riuscito ad entrare nelle classifiche best seller del grande digital store "Amazon" riuscendo addirittura a stare per un giorno in prima posizione davanti ad altri mostri sacri e grandi artisti affermati.
Anche su I-Tunes e molti altri store i "Royal Enemy" stanno avendo un buon riscontro risultando tra le band emergenti più interessanti e con un indice di popolarità che si sta alzando sempre di più.

"Vorremmo dimostrare a chi ci ascolta che anche in Italia è possibile creare musica (che molti credono possano comporre solo i gruppi stranieri) Alternative Rock. Chi ci ha ascoltato fin ora ha appurato che la nostra non sembra assolutamente una band nata e vissuta nel Sud Italia, precisamente in Calabria, Catanzaro, dove si sa, lo standard musicale sia delle band che degli ascoltatori e' ben diverso. Il nostro sound e' molto "American Style" , diretto, forte, orecchiabile e rigorosamente cantato e scritto in Inglese perche il nostro obiettivo e' comunicare con chiunque ci ascolti da tutto il mondo, non intendiamo creare un prodotto che resti tra le mura, i nostri confini e obiettivi sono ben diversi." dice Marco Catanzaro, il front man dei Royal enemy che oltre a far parte della band e' un attore e modello con esperienze già importanti in ambito nazionale.

"You want me down" parla di un sentimento eterno, mai come oggi forse esistito, presente nell'aria. "L'invidia", l'intenzione di portare una persona che sta vivendo un successo o semplicemente la sua vita felice ad un livello omologato di chi invece sta un po' più giu. Ecco per i curiosi la descrizione di Marcus (Marco Catanzaro) del significato di questo singolo e del testo.
Il tutto sarà accompagnato da un videoclip, sceneggiato dalla band in collaborazione e produzione della " Video Record " di Giuseppe Cristiano che uscirà in questi giorni.

Per sottolineare il sound alternativo, diretto, orecchiabile della band si può dire che in passato sono stati contattati da diverse etichette discografiche straniere ( Americane ) con l'invito alla produzione dei loro pezzi ma, pensando ad una valorizzazione delle capacità conterranee la band ha deciso di affidarsi all'etichetta di Ivan Nasini (Shark 55).

Tra qualche settimana, uscirà anche negli store una versione "Acoustic" del brano, che, a dire dalla band riserva emozioni e sonorità ugualmente forti ed espressive.
Questo il commento dei tre ragazzi: "Questo è solo il primo di una serie di progetti che abbiamo in serbo per i nostri (speriamo) futuri fan. Abbiamo infatti già pronti tantissimi altri pezzi e crediamo di uscire prossimamente con E.P. e dopo con l'album intero. Invitiamo dunque tutti gli amanti del genere e non di provare ad ascoltarci".





blog comments powered by Disqus