DevInterface SRL - Web Agency Verona
DevInterface SRL - Web Agency Verona
Rock Targato Italia, i Rat Mousquè volano a Milano

La band mondaviese, con il suo horror-punk, si aggiudica la finale Marche della XXV edizione del concorso per artisti emergenti

Ci sono volute tre edizioni di Rock Targato Italia, il prestigioso concorso nazionale per band emergenti, ma alla fine, la band mondaviese Rat Mousquè, capitanata da Michele Olivieri, in arte King Svizzero, ce l’ha fatta ad aggiudicarsi la finale regionale Marche.

La manifestazione, sempre in continua crescita nel territorio marchigiano, è un vero e proprio trampolino di lancio e show case per le band emergenti, mettendo a disposizione tutto il know-how nel panorama artistico musicale nazionale.
Giunta alla XXV edizione, la rassegna, nata da un’idea di Francesco Caprini e Franco Sainini, è promossa dall’associazione culturale Generazione Europea con la società Divinazione Milano.

Nella splendida cornice della Locanda Ai Cappuccini di Mondavio (PU), in una serata di luna piena, davanti ad un pubblico veramente acceso, la giuria tecnica di professionisti ha coronato il sogno dei quattro ragazzi che da anni ormai credono con tutte le forze nel loro horror-punk.
Una finale agguerrita che ha visto la giuria molto indecisa sulla scelta.
Difficile non apprezzare l’enorme energia del rock demenziale degli Sklero, o il british pop raffinato dei Belfast, ma alla fine, l’hanno spuntata i Rat Mousquè che rappresenteranno la regione Marche alle finali nazionali di Milano il prossimo settembre.

Agli Sklero, invece, è andato il premio della giuria popolare: parteciperanno di diritto alla prossima edizione di Rti.

“E’ un traguardo storico per noi - afferma la band - e lo é anche per questo genere, cosi ostico per molti, ma cosi libero da ogni compromesso. La riprova che suonar bene a volte paga, a prescindere dal genere che si suona!”

I Rat Mousquè sono prossimi all’uscita con il loro nuovo album che sarà un vero e proprio concept. Un modo nuovo di vivere l’horror punk, genere che trova i suoi padri fondatori nei Misfits.
Una storia avvincente ricca di colpi di scena. Filo conduttore, un personaggio mutante che, attraverso una metafora filosofica, come la vita ci trasforma dall’amore all’odio e viceversa, darà vita all’intero album, davvero da non perdere, anche per i più profani del genere. Il lavoro è illustrato da uno storyboard fumettistico.

“E’ stata una serata meravigliosa – sottolinea Valerio Trivisonno, patron della manifestazione per l’area Marche - in una location fantastica davvero da riscoprire. Ringrazio tutti i gruppi in gara che hanno contribuito ad una notte di musica strepitosa; i giovanissimi Jurassik Punk, che speriamo fra qualche anno di trovare in concorso, gli Arbitri Elegantiae che ci hanno deliziato con il loro sopraffine cantautorato. Un grazie anche a Jello dei The Fottutissimi, ospite come dj, a Echo per l'organizzazione, a Fabio Dimitri, alla giuria e ai gestori che hanno reso questa kermesse davvero indimenticabile”.

L’appuntamento è per la XXVI edizione con tantissime novità. Le iscrizioni sono già aperte e il modulo è scaricabile direttamente dal sito di Rock Targato Italia.





blog comments powered by Disqus