• 889

    Artisti

    45

    Strutture
  • 1031

    Eventi

    400

    Album
  • 790

    Articoli

    301

    Annunci
  • 2180

    Utenti

    940

    Video


Rock Targato Italia, nel week-end le semifinali Marche
  • Categoria Comunicati stampa
  • Autore: redazione
  • Pubblicato il: 09/04/2013 10:00

E’ iniziato il countodown! Venerdì 12 e sabato 13 aprile la valle del Cesano ospiterà le semifinali di Rock Targato Italia, uno dei concorsi musicali più importanti a livello nazionale per artisti emergenti.
Giunta alla XXV edizione, la rassegna, nata da un’idea di Francesco Caprini e Franco Sainini, è promossa dall’Associazione Culturale Generazione Europea in collaborazione con la società Divinazione Milano. L’obiettivo è sostenere e promuovere musicisti e artisti in grado di proporre musica propria originale.

Dalle due semifinali usciranno i 4 finalisti che potranno contendersi, nella prossima estate, il pass per Milano dove si terrà la finale nazionale.
   
Nella regione Marche il concorso ha avuto negli ultimi anni un grandissimo successo con la partecipazione di tantissime band e la presenza di un pubblico numeroso ed appassionato.

Sono uscite vincitrici band che poi hanno saputo imporsi anche a livello nazionale, come i The Fottutissimi, Swordfish Project e Pollyrock, che hanno trionfato nella scorsa edizione.
Proprio la band di San Michele al Fiume (Mondavio) si esibirà nella serata di sabato a Pergola con l’altro gruppo ospite, i Jurassik Punk.

La direzione artistica della importante manifestazione è affidata, come sempre, a Valerio Trivisonno, percussionista e promotore di eventi che da anni mette a disposizione la sua grande passione per la musica live.

Quest’anno si avvarrà della collaborazione di ECHO, agenzia di comunicazione, che promuoverà l’evento su tutto il territorio, e della presentatrice CRISTINA AMBROSINI che già ha affiancato il musicista in diversi eventi da lui promossi.

Il programma

Venerdì 12 aprile alle ore 22, saranno protagonisti, sul palco del Kiss di Mondavio:
LA CLE’ -  RAT MOUSQUE’ -  SKLERO – SECONDO CONFINE.

Sabato 13 aprile alle ore 22, sul palco del  MAMIBU di Pergola si esibiranno: FOUR SMASHED BRAINS - GABRIELE MARIANI - MARCO BOLLETTINI – BELFAST.

Gli artisti in gara, provenienti da ogni parte della regione, si esibiranno per un massimo di 25 minuti ciascuno, eseguendo brani inediti (no cover), dando la possibilità alla giuria tecnica di esperti nel campo musicale e a quella popolare, di decretare 2 finalisti per ogni serata.

Ospiti, intrattenimento, musica vera, genuina, autentica: gli ingredienti per un’altra edizione coinvolgente di Rock Targato Italia ci sono tutti, è assolutamente vietato mancare!   

Le band

SECONDO CONFINE
Rock band riminese formatasi nell’estate 2010. Propone un pop rock alternativo dalle influenze più svariate, che spaziano dal grunge all’indie-rock, agli affascinanti suoni tipici dell’elettronica.
Con la loro musica italiana fanno della passione, della curiosità e sperimentazione le caratteristiche principali del progetto, sostenuto dalla produttrice Nunzia Ragazzini che ha creduto in loro.

BELFAST
Nascono nel 2011 da un’idea di due djs, con la passione del British, stile che caratterizzerà il gruppo. Con l’arrivo di altri due componenti, mischiando stili ed influenze musicali, tra prove e live, a primavera 2012 registrano il loro primo EP ottenendo un discreto successo nel panorama locale e non.
Ma è a dicembre 2012 la vera svolta per la band fanese che, allo studio Wave di Pesaro, ha dato vita al nuovo album “Rainbow” in uscita a breve. Hanno conquistato la partecipazione a Rock Targato Italia, vincendo il premio di Rti al Fanote scorso.

RATMOSQUE'
Nati nel 2002 i RatMousquè cominciano a farsi le ossa proponendo una scaletta dove non mancano mai i tributi ai loro idoli: Misfits, Rancid, Ramones,The Clash, Nofx e Nirvana.
Dopo anni e anni di gavetta, nel 2010 esce "As Much Fresh Mushrooms As You Want!" nel quale il gruppo raccoglie i brani scritti di loro penna fino a quel momento.
La band ironicamente definisce questo stile musicale “Groundcore-HorrorPunk”, scherzando sul fatto che i “4 zombies” sono emersi dalle viscere dell’entroterra Pesarese, per dar vita all’HorroPunk del secondo millennio. Il make-up zobie-style usato ai concerti nasce una notte di Halloween, come tributo ai Misfits e da lì non è stato mai più abbandonato. Presto uscirà il loro nuovo album. Non nuovi a Rock Targato Italia.

GABRIELE MARIANI
Artista di Porto Recanati, suona diversi strumenti da circa 30 anni e si cimenta un po' in tutti i generi musicali, sia in gruppo che da solo. Ha fatto serate fino ad un paio di anni fa, quando, stanco delle solite cover ha deciso di iniziare a comporre, per creare brani che trasmettessero le proprie emozioni. E’ un cantautore amante della musica americana anni 70/80 e del blues e realizza i suoi brani interamente da solo: composizione, esecuzione, arrangiamento e mixaggio finale.

LA CLE’
Nasce un paio d’anni fa. Nel 2011 registrano il loro primo ep intitolato “Ricomincio dal MI”, sotto la regia di Max Contigiani. Il filo invisibile che lega i 5 brani è il tempo, quello passato, non certo privo di rimpianti, e quello futuro, ricco di dubbi e insicurezze. Una volta costruita una scaletta piuttosto corposa inizia finalmente, nel dicembre 2011, la stagione live. “La Clé” si esibisce in numerosi concerti, partecipando inoltre a diversi contest regionali e nazionali, arrivando ad esibirsi all'Arterìa di Bologna nella finale nazionale del contest “Suoni Paralleli 2012”. Suona poi da gruppo spalla per varie band che da anni calcano palchi importanti in tutta la nazione.
Nel mese di novembre 2012 entrano in studio per registrare il loro primo album "Via dalla routine", appena uscito

MARCO BOLLETTINI
Le sue influenze vengono dalla soul music e dal pop anni 80’, senza dimenticare una buona dose di jazz. Nel 2004 è cantante solista e arrangiatore  vocale  del gruppo “Talkin’ blues” del Saint Louis College of Music
Nel 2005 è corista solista presso l’orchestra spettacolo “New generation” con cui si esibisce in tutto il territorio italiano. Attualmente è nel progetto “Projazz quartett” e nella tribute band di Steve Wonder e Ray Charles “B-lind”, con la quale si è esibito accanto ad Annalisa Minetti.
E’ voce solista del  proprio gruppo di musiche originali da lui scritte ed arrangiate.

FOUR SMASHED BRAINS
Nascono nel 2008 dalla voglia dei quattro componenti di produrre musica d'autore. Fin da subito è stato chiaro che dalle lunghe jam delle prove sarebbe nata una musica dura e cruda "in your face", come un sano calcio in culo al mondo. Un magma sonoro dove l'adrenalina esplode in una musica che sa di tabacco bruciato e birra versata.

SKLERO
Uno dei gruppi storici della Valcesano, presente sin dal 1992. Sin da giovanissimi, guidati dal loro leader Umberto Boria, meglio conosciuto come il “Borione” si scatenano e fanno scatenare a tempo di rock puro, ispirandosi ai grandi classici con cui sono cresciuti musicalmente. La vera svolta è nella scelta di esprimersi attraverso la più cruenta ed ironica musica rock italiana demenziale che trova la sua massima espressione negli Skiantos-Squallor  e non per ultimo Elio e le storie tese, gruppi che hanno le radici proprio nel concorso Rti. L’esilarante ironia di questi brani spinge la band a creare qualcosa di originale: storie assurde che mixano grandi temi sociali con grande senso dell’humor come  “Parte di te” e “Generatore”, sorta di fiaba newyorkese sul tema dell’omosessualità. 
Quasi a coronamento di un sogno, in questo periodo sta partendo una collaborazione importantissima proprio con Freakanthony degli Skiantos, con il quale a breve si esibiranno nelle nostre zone.


I locali

L’intervista a Igino Sebastianelli, del Kiss di San Filippo sul Cesano (Mondavio) che ospiterà la serata di venerdì.

Cosa ti aspetti da questa manifestazione così importante e perchè ha deciso di ospitarla di nuovo?
Ritengo che sia una buona promozione per dare a questi ragazzi l'opportunità di farsi notare e conoscere. Perchè non dargli modo di avere un possibilità in più in futuro di fare della musica la propria professione?
Inoltre è ovvio che mi auguro di avere più pubblico possibile e che sia molto vario, e soprattutto che ritorni nel mio locale!
Come ultima cosa, chiaramente lo faccio anche per mio piacere personale.

Lavori molto con i gruppi musicali?
Si, settimanalmente ospito gruppi musicali, direi per il 75–80% della mia programmazione annuale.  

C’è molta attenzione da parte dei giovani?
Dipende sempre dai tipi di gruppo e dalle serate che fanno gli altri locali. A questo proposito colgo l'occasione per dire una cosa: mi piacerebbe molto che i gestori dei vari locali e bar della zona si accordassero tra loro per avere belle serate, distribuite in modo migliore. Sarebbe bello poter fare “a rotazione”, in modo che i ragazzi si divertano di più e che tutti aiutino tutti soprattutto in questo periodo così difficile.

Cosa propone il locale in genere? Che particolarità ha?
Oltre alla nostra caratteristica di locale votato alla musica, abbiamo molte specialità da proporre al pubblico.
Innanzitutto si possono assaggiare prodotti fatti in casa, dalla piadina ai dolci, alla pasta. E abbiamo anche una pizza molto buona.
Insomma, ci piace deliziare i nostri clienti e poi la cucina è sempre aperta!
La domenica pomeriggio inoltre facciamo l'aperitivo cenato. Antipasto, primo e secondo, serviti appunto sottoforma di aperitivo, che si possono degustare pagando solo quello che si beve.

Molto contenta di ospitare una delle semifinali di Rti anche Marisa Urbani del Mamibù di Pergola.
“La ragione principale che ci ha fatto decidere di ospitare l’evento è quella di avere la maggior risonanza possibile nella vallata e anche oltre, e farci conoscere.
Lavoriamo con gruppi musicali tutti i sabati, siamo un locale totalmente attrezzato per loro. Ai musicisti basta portare lo strumento, il resto lo abbiamo già predisposto.

Abbiamo pensato per concentrare meglio il pubblico e non “stancare” troppo, di scaglionare le serate con intervalli di due settimane. In questo modo i giovani rispondono molto meglio dato che nei dintorni è frequente che i locali facciano serate dello stesso tipo”.  

Il Mamibù è anche pizzeria.
“E’ aperto in questa nuova gestione da quasi due anni e mezzo. Oltre ad avere l’opportunità di ospitare musica live, il nostro locale è una pizzeria. Di preciso la nostra è la tipica focaccia romana cotta su pietra. Inoltre facciamo panini e anche la crescia di Pergola, una preparazione che si discosta un po’ dalla tipica piadina romagnola, quindi è più particolare e caratteristica.
Ci terrei a sottolineare che la nostra stagione musicale è molto apprezzata in quanto curata nei particolari da una direzione artistica ad hoc”.

Maggiori info:
https://www.facebook.com/events/408329969262609/?fref=ts





blog comments powered by Disqus