DevInterface SRL - Web Agency Verona
DevInterface SRL - Web Agency Verona
TOUR RAOUL BORTOLON 8 DICEMBRE REGGIO CALABRIA

Attraverserà da sud a nord tutta l’Italia, Raul Bortolon con il tuor WAR.

E sarà proprio dalla Calabria, regione che vede la sede dalla casa discografica SildnRecord, con cui Raul ha recentemente firmato per l’uscita del suo prossimo album, la partenza l’8 dicembre al teatro Siracusa di Reggio Calabria.

WAR, questo il titolo del tour, è anche la canzone trainante del nuovo album “Anime che si cercano”. Una canzone che racconta la Prima Guerra Mondiale dagli occhi di un uomo comune che si trova all’improvviso catapultato in una realtà assurda e senza saperne realmente il motivo. Raul Bortolon, autore sia delle musiche che dei testi, si fa conoscere dal grande pubblico nel 2009 con l’album “Non sparate sul pianista” pur avendo alle spalle 35 anni di esibizioni live.

Ad accompagnare Raul Bortolon in questo viaggio ci sarà la voce di Roberto Salis, in veste di Special Guest. Artista abituato alle scene nazionali, reduce da concerti importanti come l’apertura dell'ultima data del tour dei Nomadi, il 23 settembre scorso a Pisa.

Il tour è realizzato da Revenevents Produzione in collaborazione con la casa discografica SildnRecords.

Biografia Raoul Bortolon

Raoul Bortolon, musicista e scrittore di romanzi gialli, grande appassionato di scacchi.

Il suo primo album “Non sparate sul pianista” esce nel 2009. Nel 2011 unico rappresentante per il Veneto al “Titanus Festival di Pesaro” dove riceve il premio per il “miglior progetto artistico del 150°” per il suo singolo WAR.

Sempre nel 2011 registra “RaulLive”.

Biografia Roberto Salis

Roberto Salis si innamora della chitarra a 15 anni. Suona prima nei locali della Sardegna con la sua band, poi a Roma, dove conosce Carlo Martinelli, e infine si trasferisce a Milano, dove inizia a suonare nei locali sui naviglia e di Brera.

Nell’aprile 2011 pubblica “Amore Acustico” che con il brano de "La canzone dell'amore perduto" viene passato più volte su RAdio popolare di MIlano e gli permette di suonare per la chiusura del tour italiano della mostra su De Andrè tenutasi alla Rotonda Besana.

A Settembre dello stesso anno esce "D'Azzardo". Album di cinque brani, blues e swing elettrico.

Partecipa come gruppo spalla della Bandabardò, al Metarock festival di Pisa.

A luglio 2012 scelto come gruppo spalla per una delle due date italiane del tour eurpeo di Stephen Marley (figlio di Bob Marley) a Settembre gruppo spalla ai Negrita per la data del Metarock 2012.





blog comments powered by Disqus